Caserta, Coronavirus: Il Comune a lavoro per i buoni spesa

Il Comune di Caserta ha pubblicato sull’albo pretorio online e sul portale della trasparenza l’Avviso pubblico per “l’acquisizione di manifestazioni di interesse per l’inserimento nell’elenco comunale di esercizi commerciali e farmacie disponibili ad accettare i buoni spesa di cui all’Ordinanza del Capo Dipartimento della Protezione Civile n. 658 del 29/03/2020”.

L’ obiettivo prioritario è provvedere, con urgenza, alla redazione e pubblicazione dell’elenco di esercizi commerciali e farmacie cittadine disponibili ad accettare i buoni spesa previsti dal Governo, per far fronte alle difficoltà economiche delle famiglie in questa fase di emergenza.

Gli esercizi e le farmacie interessati all’inserimento nell’elenco sono invitati a fornire la propria adesione attraverso apposita manifestazione di interesse da inviare, in carta semplice, al seguente indirizzo email dedicato: buoni.spesa@comune.caserta.it, entro le ore 18,00 del 02/04/2020.
La manifestazione di interesse dovrà riportare le seguenti informazioni:
Ragione Sociale;
Indirizzo e recapiti telefonici;
Partita IVA;
Orari di apertura;
Eventuale disponibilità a fornire il servizio aggiuntivo di consegna a domicilio della spesa effettuata;
Impegno a non applicare alcuna condizione per l’accettazione dei buoni spesa né in riferimento ad un importo minimo da spendere in contanti né all’applicazione di qualsivoglia riduzione percentuale;
Eventuale disponibilità a costituire e riconoscere, in aggiunta al valore nominale del buono spesa, un fondo di solidarietà, sotto forma di donazione, pari ad almeno il 5% del valore del buono stesso;

Ciascun esercente che aderirà alla manifestazione di interesse dovrà garantire, una volta inserito nell’elenco comunale e sulla base di specifica richiesta da parte dei competenti uffici del Comune di Caserta, la consegna in favore dei nuclei familiari destinatari del beneficio di card elettronica, buoni pasto o altra forma di titolo equivalente. Il supporto in questione sarà ricaricato, a cura del Comune di Caserta, con l’importo riconosciuto a ciascun richiedente. La ricarica verrà effettuata previo avvenuto accreditamento delle risorse necessarie da parte dello Stato.
L’importo reso disponibile sulla card, sul buono pasto o altro supporto equivalente, potrà essere utilizzato solo ed esclusivamente per l’acquisto di generi alimentari e/o prodotti di prima necessità. A tal fine ciascun esercente inserito nell’elenco comunale, in sede di rendicontazione, dovrà prestare idonea dichiarazione attestante che gli importi incassati sono relativi alla vendita esclusiva di generi alimentari e/o prodotti di prima necessità.

Fonte: Comune di Caserta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *