lunedì 21 aprile 2014 - In primo piano: Zoey e Jasper...amici...amare gli animali è uno splendido dono  
Cerca nel sito:   
  Prima pagina
  L'Associazione
  Contatti
  Calendario
  Articoli
  Sondaggi
NEWSLETTER
E-mail:
 Consenso dati personali
Un paese di spettatori
sabato 9 giugno 2012
Un Paese di spettatori




MARIO CALABRESI

Per due mesi, alla fine dell’anno scorso, tutti gli italiani sono stati perfettamente consapevoli dei rischi che correva il Paese, coscienti dei sacrifici necessari e pronti a fare la loro parte. Perfino i politici avevano fatto un passo indietro per senso di responsabilità (e per manifesta incapacità di gestire una situazione di emergenza), tanto che la sensazione per un momento sembrò di unità.

Oggi quella tensione è allentata, siamo distratti da problemi reali (il terremoto e la recessione) e dal risorgere di mille liti particolari: la consapevolezza del precipizio di fronte a noi sembra essere svanita. Anzi, la sensazione è che l’Italia si sia trasformata in un Paese di spettatori, che stanno alla finestra ad osservare una crisi della moneta, del debito e del sistema europeo che sembra non toccarli.

I discorsi che si ascoltano, dei cittadini comuni, dei politici, come di quei professori che fanno a gara a prendere le distanze dal governo e a sottolineare che lo hanno fatto per primi, sembrano mostrare una gran voglia di cambiare discorso, di occuparsi di altro, come se la Grecia, la Spagna e l’immenso debito che grava su di noi potessero essere rimossi solo perché si smette di parlarne.

Eppure il rischio di contagio - per usare le parole del premier - «è permanente e chiaro» e le tre settimane che abbiamo davanti sono cruciali per il futuro dell’Europa, della nostra economia e della nostra moneta. Entro la fine di giugno sapremo se c’è una volontà comune di salvarci tutti insieme e provare a tornare a crescere o se si correrà il rischio di un devastante «liberi tutti».

Mi sembra che l’affanno del Professore venga considerato come quello di un giocoliere che lo spettatore cinico aspetta di cogliere in fallo, mentre dovrebbe forse essere considerato più simile a quello di un chirurgo che sta operando sulle nostre vite.

Ma questa percezione non c’è: in Italia ci si stanca in fretta di ogni cosa, si vorrebbe avere subito qualcosa di nuovo e più interessante di cui occuparsi, una storia o una polemica più avvincente e fresca. La rimozione di realtà che si sta facendo è pericolosa e rischia di farci deragliare.

Sui giornali si parla con insistenza sempre maggiore di ipotesi di elezioni a ottobre e i partiti mostrano di sopportare sempre meno il primato dei tecnici, tutto questo sarebbe lecito e comprensibile se fosse accompagnato da ricette alternative a quelle del governo. Se i politici che si dicono stanchi di Monti presentassero piani credibili e reali per risolvere la crisi dell’euro e il problema del nostro debito, allora sarebbe giusto discutere un cambio, prendere subito in considerazione una nuova strada. Il dibattito invece non entra mai nel merito: trionfano slogan, uscite populistiche e demagogiche, c’è la rincorsa a semplificazioni estreme che inquinano il discorso pubblico e confondono i cittadini.

Possiamo discutere sul rigore di Monti, sulle ricette di austerità e di disciplina fiscale, sulle priorità, l’agenda e la spinta propulsiva di questo governo, così come possiamo non essere convinti che la strada scelta sia quella giusta. Lo dobbiamo fare però tenendo gli occhi fissi sulla realtà, con onestà intellettuale e giocando nel campo dei fatti e dei problemi che ci circondano.

Non possiamo pensare che il dramma del debito greco e spagnolo che si sta vivendo in queste ore, la reale paura di una rottura del sistema monetario, non ci riguardi più. Non possiamo dire che la colpa è americana, o greca, o spagnola, o tedesca o dei tecnici, e fare finta che il problema e la responsabilità dell’immenso debito italiano non siano nostri. Possiamo scaricare la colpa sui politici, sugli sprechi, sulle auto blu, sui carrozzoni pubblici, ma poi dovremmo sapere che la situazione è anche figlia di un sistema in cui la sanità come l’istruzione e i servizi ci sono stati garantiti con spese che andavano ben oltre le nostre possibilità. Siamo tutti sulla stessa barca, pensare di chiamarsi fuori, di stare a guardare, di esercitarsi nel tiro al bersaglio è un gioco rischioso e ingiusto.

Se abbiamo potuto allentare la tensione che ci opprimeva a Natale è perché in questi mesi l’Italia è uscita dal centro del mirino, perché la speculazione e l’attenzione dei mercati non si è più concentrata su di noi e questo è merito dei sacrifici che stiamo facendo e di Mario Monti. Il premier ha restituito centralità e dignità al Paese, tanto che siamo tornati ad essere considerati un punto di equilibrio e il luogo dove si possono fare accordi.


Ma questa faccenda ci riguarda tutti o è solo un problema di Mario Monti?
la stampa
Commenti: 0
In questo spazio libero messo a vostra disposizione, avete la possibilità di dire quello che volete, come e quando volete...
 Gli articoli in archivio:
Zoey e Jasper...amici...amare gli animali è uno splendido dono
pubblicato lunedì 21 aprile 2014
A Napoli la Merkel dà lezioni di autorevolezza...un esempio che fa sbiancare i politicanti nostrani e i consiglieri comunali napoletani..
pubblicato domenica 20 aprile 2014
Zoey e Jasper...amici...amare gli animali è uno splendido dono
pubblicato domenica 20 aprile 2014
DALLA CHIAMATA DELLE IDEE ALLA RISPOSTA DELLE RESPONSABILITA’
pubblicato sabato 19 aprile 2014
Altra "scelleratezza" al Forum delle Culture...vogliono le mani libere per la destinazione delle briciole d’oro...
pubblicato sabato 19 aprile 2014
A Napoli la Propaganda trionfa sulla Misurabilità..
pubblicato sabato 19 aprile 2014
Zoey e Jasper...amici...amare gli animali è uno splendido dono
pubblicato venerdì 18 aprile 2014
Zoey e Jasper...amici...amare gli animali è uno splendido dono
pubblicato venerdì 18 aprile 2014
Si chiude la vicenda della demolizione della Concordia..ecco perchè Caldoro e compagni meritano un solenne "pernacchione"...la "bufala" Castellammare...
pubblicato venerdì 18 aprile 2014
Produttori di fumo...Caldoro e Il Vesuvio...
pubblicato mercoledì 16 aprile 2014

Pagina 1 di 1572           avanti>>

Secondo il sindaco di Barcellona, De Magistris è un uomo potente..condividi?...
apri il sondaggio »
 I Vostri Commenti...
Visualizza posts:
Giorgio Minieri
21/04/2014 7.50.32

Bravo gli esempi dei politici locali sono quelli dei biglietti per lo stadio con auto al serviz...  Leggi »
Mario Musicò
20/04/2014 16.17.18
magari ce l’avessimo in Italia una cosi

...  Leggi »
Jo Giovanni Natali
20/04/2014 16.16.23
Sono d’accordo , i nostri politici non valgono un soldo bucato ....

...  Leggi »
Isabella Guarini
20/04/2014 11.03.14
La Merkel ha indicato i luoghi veri dell’arte e della storia: il Museo Archeologico nazional...  Leggi »
Geppino
19/04/2014 23.11.11
Ma sarà troppo tardi........tra due anni il nostro Luigiattila avrà completato la sua scellerata mi...  Leggi »
vincenzo esposito
19/04/2014 19.30.37
Questi 2 anni di mandato prima o poi finiranno! E allora i napoletani si ricorderanno di come (non)...  Leggi »
graziella iaccarino-idelson
19/04/2014 9.21.30
Scodinzolano tutti e non fanno le cose veramente urgenti, urgentissime o utili...  Leggi »
graziella iaccarino-idelson
19/04/2014 8.17.58
Con il mio computer non riesco a spostarmi su gli altri articoli di Napuntoaca...  Leggi »
Giulia Bonavolontà
17/04/2014 20.30.43
Occorrerebbe un manipolo di K5 per sorvegliare tutti i siti post industriali della zona di Poggiore...  Leggi »
amerigo
15/04/2014 16.47.28
ma napoli ha un sindaco? se e si non me ne ero accorto ...  Leggi »
graziella iaccarino-idelson
15/04/2014 16.15.55
Possiamo anche infilare K5 negli uffici del peronale della Regione e del Comune ...  Leggi »
salvatore lauritano - a propos
15/04/2014 15.19.25
Ben venga il K5 o qualcosa di simile per tirar fuori i tanti lavativi e parassiti che si annidano a...  Leggi »
gerardo mazziotti
15/04/2014 15.02.55
sono domande che meritano una risposta; ma c’è un’altra domanda che dovremmo porci, qu...  Leggi »
gerardo mazziotti
15/04/2014 15.02.53
sono domande che meritano una risposta; ma c’è un’altra domanda che dovremmo porci, qu...  Leggi »
Assoutenti
15/04/2014 9.42.58
Il prossimo 19 settembre 2014 "mangia e cammina" , (La Passeggiata Del Gusto Verso Rifiuti Zero).<...  Leggi »
Npc
15/04/2014 9.22.58
Caro Gerardo questa proposta è stata presentata al Sindaco, al Presidente Caldoro, agli assessori r...  Leggi »
gerardo mazziotti
15/04/2014 8.56.03
non basta parlarne con l’assessore; la vostra proposta dovete renderla pubblica in una assemb...  Leggi »
graziella iaccarino-idelson
15/04/2014 8.28.11
Se volessi aggiungere qualcosa al commento delle SENTINELLE CIVICHE per la Villa ...  Leggi »
che vergogna
14/04/2014 12.47.10
Grazie per aver messo a nudo le incapacità gestionali dell’attuale vertice della CCIAA di NAP...  Leggi »
Stefano Pisani
14/04/2014 11.01.13
Dimenticavo:
OGNUNO E’ UN NESSUNO, INSIEME SIAMO FORZA! ...  Leggi »
Stefano Pisani
14/04/2014 10.45.32
Ancora una volta ci abbiamo messo la faccia, pur sapendo che forse non avremmo cavato un ragno dal...  Leggi »
graziella iaccarino-idelson
14/04/2014 9.15.56
Per Sergio Fedele : l’indirizzo emeil è civicrazia@civicrazia.org e il Presidente ...  Leggi »
graziella iaccarino-idelson
14/04/2014 9.10.16
Sentinelle siamo stati noi alla Villa Comunale per i 70 alberi eliminati e lo sfas...  Leggi »
gerardo pennasilico
13/04/2014 21.46.42
E ora "sono solo leccatine" ! Eh vai Bennato vai !...  Leggi »
un po’ di dignità
13/04/2014 19.28.34
E chiamare il meeting "Musica Bene Comune" come già fatto con l’acqua (con risultati pessimi ...  Leggi »
vincenzo esposito
13/04/2014 13.29.28
Lontanissimi ormai i tempi di "sono solo canzonette" e di lotta al potere ed agli inciuci della po...  Leggi »
Antonio
13/04/2014 10.07.16
E’ passato di moda....adda sbarca o lunario.......  Leggi »
Sandra Wales
13/04/2014 9.22.08
La sua popolarità è in declino, come quella del sindaco. Tra sfortunati ci si intende. Appare evid...  Leggi »
Stefano Pisani
12/04/2014 16.28.05
Ma un dicastero alle Uscite.....No eh????...  Leggi »
Lino
12/04/2014 15.30.13
NPC ha detto: "Aspettiamoci uno scenario simile a quello per i fondi destinati alla formazione dove...  Leggi »
Isabella Guarini
12/04/2014 10.17.29
A parer mio si tratta di proposte elettorali per arginare la reazione punitiva dei liberi professio...  Leggi »
Francesco Iannello
12/04/2014 9.56.36
la gestione, la rendicontazione, le finalità di impiego e i risultati conseguiti, per ogni euro...  Leggi »
Lucio Mauro
12/04/2014 9.55.16
La quantità di denaro sprecata da Bruxelles è impressionante.
...  Leggi »
vincenzo esposito
10/04/2014 17.53.55
Ecco, dai "5 stelle" noi napoletani ci aspettiamo più che una mano per liberare Napoli! Il Vice Pr...  Leggi »
Geppino
10/04/2014 8.06.12
I partiti tradizionali a parole prendono le distanze da De Magistris e dalla sua politica , ma nei...  Leggi »
Manfredi nappi
09/04/2014 22.05.10
Un’occasioneimportante.< l’inizio di un nuovo rapporto tra associazioni civiche e stamp...  Leggi »
Npc
08/04/2014 19.18.59
Caro Vincenzo , insieme ad altre associazioni, abbiamo mandato due lettere alla Fondazione di Barce...  Leggi »
scusateseèpoco
08/04/2014 16.55.13
.... e perché non inserire anche i guadagni di Direttori Generali e Dirigenti delle partecipate? (l...  Leggi »
vincenzo esposito
08/04/2014 16.16.09
Per evitare che la figuraccia fatta dalle "teste pensanti" di Palazzo San Giacomo si estenda anche ...  Leggi »
Sergio
07/04/2014 22.34.16
L’anno scorso alcuni giornali cittadini riportarono le retribuzioni dei dirigenti della EAV t...  Leggi »
vincenzo esposito
07/04/2014 18.02.56
Che lo STAFFISTA (e non funzionario, cara NPC! doppia tirata d’orecchi, per l’ennesim...  Leggi »
peppe ricciardi
06/04/2014 16.20.30
Si il sindaco "fanciullo che sogna" ha in queste ore ipotizzato il permanere della struttura occors...  Leggi »
giulio corbo
06/04/2014 16.04.38
sia come sia, rileviamo una volta di più che il mondo della politica cittadino, assolutamente ass...  Leggi »
Stefano Pisani
06/04/2014 13.16.45
Conobbi anche io Dario ai tempi della tua presidenza, Sergio. Penso che Dario si sia lasciato coin...  Leggi »
vincenzo esposito
06/04/2014 11.51.36
La "trasversalità" di Scalella è di pubblico dominio, e va dalle esperienze sotto il "Regno" di An...  Leggi »
viagra
06/04/2014 6.09.53
Hello!
...  Leggi »
cialis
06/04/2014 6.09.39
Hello!
...  Leggi »
order_viagra
06/04/2014 6.09.25
Hello!
...  Leggi »
order_cialis
06/04/2014 6.08.36
Hello!
...  Leggi »
Simona
05/04/2014 15.03.29
Ma di quale correttezza parla Alessio Postiglione?Il suo sindaco ha sfasciato il comune e la città ...  Leggi »
oggi è lunedì 21 aprile 2014
2014
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
1 2 3 4 5 6
7 8 9 10 11 12 13
14 15 16 17 18 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30
E'accaduto nell'ultima settimana:
Questo sito è stato visitato 22067887 volte dal 4 gennaio 2008.
Associazione Napoli Punto a Capo - VIA MONTE DI DIO, 5 - 80132 Napoli. Telefono 081 245.22.02 Fax 081 245.21.66
E-mail info@napolipuntoacapo.it
Prima pagina | Contatti | l'Associazione | Città e periferia | Articoli
Sondaggi | Calendario
Versione 3.00 del 8 novembre 2011